Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
Associazione Silvia Procopio

Risultati ricerca per "Infarto miocardico"

Il trattamento con Acido Bempedoico ha mostrato di inibire la biosintesi del colesterolo a livello epatico, comportando una riduzione significativa del colesterolo LDL dopo 12 settimane di trattamento ...


Lo studio FOURIER, su 27.564 pazienti, ha stabilito per la prima volta che ridurre al massimo i livelli di colesterolo LDL ( C-LDL ), oltre quanto già raggiungibile con la migliore terapia attualmente ...


I pazienti con diabete mellito di tipo 2 e malattia cardiovascolare possono tranquillamente assumere il farmaco ipoglicemizzante Sitagliptin ( Januvia ) senza un aumento del rischio di complicazioni c ...


Dallo studio ALBATROSS è emerso che nei pazienti con infarto miocardico, senza scompenso cardiaco, l’aggiunta degli antagonisti dei recettori dei mineralcorticoidi ( MRA; antimineralcorticoidi ) alla ...


Uno studio ha messo a confronto i risultati di due farmaci usati per prevenire la formazione di coaguli ematici durante il trattamento d'emergenza dell’infarto miocardico. Lo studio ha mostrato che ...


Il Circulatory and Renal Drugs Advisory Committee della FDA ( Food and Drug Administration ) ha votato 10-0, con un'astensione, contro la raccomandazione dell'approvazione di Rivaroxaban ( Xarelto ) p ...


Il trattamento giornaliero con Acidi grassi Omega-3 non ha ridotto il rischio di mortalità in un'ampia coorte di pazienti con fattori di rischio cardiovascolare.E’ stato valutato l'effetto degli Acidi ...


Lo studio CHAMPION PHOENIX ha mostrato che il farmaco antiaggregante Cangrelor, un inibitore P2Y12, somministrato al momento dell'intervento coronarico percutaneo ( PCI ) riduce le complicanze ischemi ...


La somministrazione precoce del Eplerenone ( Inspra ), un antagonista del aldosterone, può contribuire a migliorare gli esiti cardiovascolari nei pazienti con infarto miocardico acuto con sopraslivell ...


L'Agenzia Europea dei Medicinali ( EMA ) ha avviato una revisione di Tredaptive, Pelzont e Trevaclyn, medicinali che contengono i principi attivi Acido Nicotinico ( Niacina ) e Laropiprant. Questi med ...


Secondo uno studio osservazionale, i beta-bloccanti possono non ridurre il rischio di un secondo infarto miocardico; in alcuni pazienti questi farmaci appaiono aumentare il rischio di eventi coronaric ...


Nonostante i grandi progressi nella gestione dello scompenso cardiaco con inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina ( ACE inibitori ) e la terapia di resincronizzazione, ci so ...


Una meta-analisi ha evidenziato per Dabigatran etexilato ( Pradaxa ) un aumentato rischio di infarto del miocardio o sindrome coronarica acuta in un ampio spettro di pazienti rispetto al gruppo di con ...


Da un'analisi post hoc di uno studio randomizzato è emerso che, tra i pazienti sottoposti a un intervento coronarico percutaneo ( PCI ) primario per infarto miocardico con sopraslivellamento del segme ...


Tra gli individui asintomatici con normali livelli di colesterolo LDL ed elevati livelli di proteina C-reattiva ad alta sensibilità ( hsCRP ), la misurazione della quantità di calcio nelle arterie cor ...