CardiologiaOnline.it

Cardiologia

Cangrelor ( Kengrexal ) è un antagonista del recettore ADP per via endovenosa che produce una potente e reversibile inibizione dell'aggregazione piastrinica. La relativa sicurezza e l'efficacia di a ...


Durante il bypass coronarico ( CABG ), l’ischemia e la riperfusione danneggiano il tessuto miocardico, e l’aumento postoperatorio della concentrazione plasmatica di troponina è associato a un esito pe ...


Apixaban ( Eliquis ) è approvato per la prevenzione dell'ictus e dell'embolia sistemica nei pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare. Tuttavia, lo studio ARISTOTLE ( Apixaban for Reduction i ...


Risultati contrastanti da recenti studi osservazionali hanno sollevato questioni riguardanti il beneficio apportato dai beta-bloccanti ai pazienti sottoposti a bypass coronarico ( CABG ). Inoltre, l ...


La gestione perioperatoria di Dabigatran ( Pradaxa ) nella pratica clinica è varia. Uno studio ne ha valutato la sicurezza utilizzando un protocollo specifico. I pazienti trattati con Dabigatran e ...


Dabigatran ( Pradaxa ) e Rivaroxaban ( Xarelto ) sono nuovi anticoagulanti orali che vengono eliminati attraverso i reni. Il loro utilizzo in pazienti in dialisi è scoraggiato perché questi farmaci ...


Lo studio TAXUS Liberté Post Approval ( TL-PAS ) ha fornito pazienti trattati con lo stent TAXUS Liberté a eluizione di Paclitaxel e con Prasugrel ( Efient, Effient ) allo studio DAPT ( Dual Antiplate ...


C’è dibattito sulla efficacia della terapia con statine ( inibitori della HMG-CoA reduttasi ) nelle donne come negli uomini, in particolare per la prevenzione primaria. Una meta-analisi di studi cli ...


ll trattamento con Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) e un inibitore P2Y12 è comunemente impiegato nei pazienti con disordini cardiovascolari. L'effetto complessivo di questo trattamento sulla mort ...


Bivalirudina ( Angiox, Angiomax ), con uso selettivo di agenti inibitori della glicoproteina IIb/IIIa ( GP IIb/IIIa ), è uno standard di cura accettato nell’intervento coronarico percutaneo primario ( ...


Un’elevata attività della fosfolipasi A2 associata a lipoproteina promuove lo sviluppo di placche aterosclerotiche vulnerabili, e livelli plasmatici elevati di questo enzima sono associati a un aument ...


Sono stati studiati gli effetti di diverse dosi di Aspirina sulla funzione endoteliale coronarica. Lo studio, effettuato in Giappone, ha incluso 139 soggetti ( età media 60 anni; 53 donne ) con arteri ...


Dati osservazionali suggeriscono che l’uso di un algoritmo di dosaggio basato sul genotipo potrebbe aumentare l’efficacia e la sicurezza della terapia con Acenocoumarolo ( Sintrom ) e Fenprocoumone ( ...


Il livello di anticoagulazione in risposta a un regime a dose fissa di Warfarin ( Coumadin ) è difficile da predire all’inizio della terapia.Uno studio ha confrontato in modo prospettico l’effetto del ...


Il diabete mellito rappresenta un fattore di rischio indipendente per il danno renale acuto indotto da mezzo di contrasto. Sono stati riportati i risultati di un sottostudio prespecificato di pazienti ...


Un elevato consumo di Acidi grassi polinsaturi Omega-3 a lunga catena, in particolare di Acido docosaesaenoico ( DHA ), è stato segnalato per essere in grado di ridurre il rischio di malattia cardiova ...


Dabigatran ( Pradaxa ), un inibitore orale diretto della trombina, ha dimostrato di essere un’efficace alternativa al Warfarin ( Couamdin ) in pazienti con fibrillazione atriale.Uno studio ha valutato ...


E’ stata studiata l'incidenza di un precedente infarto miocardico e l'incidenza di eventi cardiovascolari ischemici tra i pazienti con fibrillazione atriale.Nello studio ROCKET AF, 14.264 pazienti con ...


Lo stent a rilascio di Everolimus ( Xience ) ha un miglior funzionamento rispetto alla prima generazione di stent medicati. Prasugrel ( Efient ) rispetto a Clopidogrel ( Plavix ) nelle sindromi corona ...


Vorapaxar è un nuovo antagonista di PAR-1 ( recettore attivato da proteasi di tipo 1 ), il recettore primario per la trombina sulle piastrine umane presente anche sull'endotelio vascolare e sulla musc ...


La chirurgia cardiaca è associata a un alto rischio di complicazioni cardiovascolari e di altro tipo che si traducono in un aumento della mortalità e dei costi sanitari. È stato progettato uno studio ...


A causa degli effetti nefrotossici degli aminoglicosidi, le lineeguida danesi sulla endocardite infettiva sono state cambiate nel gennaio del 2007, riducendo il trattamento con Gentamicina ( Gentalyn ...


Cinaciguat è un nuovo attivatore della guanilato ciclasi solubile ( sGC ). Uno studio ha valutato l'effetto emodinamico e la sicurezza di Cinaciguat aggiunto alla terapia standard nei pazienti con ins ...


Gli Acidi grassi polinsaturi ( PUFA ) Omega-3 hanno dimostrato di avere proprietà antiaritmiche. Tuttavia, gli studi randomizzati hanno mostrato risultati contraddittori.E’ stato analizzato l'effetto ...


Uno studio ha determinato se la Colchicina 0.5 mg/die può ridurre il rischio di eventi cardiovascolari nei pazienti con malattia coronarica clinicamente stabile.La presenza di neutrofili attivati nell ...


Uno studio ha valutato gli effetti degli Ace inibitori e degli inibitori del recettore della angiotensina ( anche detti sartani ) su un composito di morte cardiovascolare, infarto del miocardio e ictu ...


Il ruolo dei bloccanti dei recettori della angiotensina II ( anche detti sartani ) nei pazienti con un ventricolo destro sistemico non è stato ben definito.È stato condotto uno studio multicentrico, i ...


È stato analizzato retrospettivamente il potenziale di Sirolimus ( Rapamune ) come immunosoppressore primario nell'attenuazione a lungo termine della progressione della vasculopatia cardiaca da allotr ...


La durata ottimale della doppia terapia antiaggregante e il rapporto rischio-beneficio per l’uso di lungo periodo della duplice terapia antiaggregante dopo impianto di stent coronarico rimangono poco ...


Il cofattore di sintesi endoteliale ossido nitrico sintetasi tetraidrobiopterina ( BH4 ), svolge un ruolo fondamentale nel mantenimento della funzione endoteliale nei modelli sperimentali di malattie ...


Il colesterolo HDL ( HDL-C ) è inversamente associato ad eventi cardiovascolari e quindi rappresenta un interessante bersaglio terapeutico. Tuttavia, nonostante i marcati aumenti del colesterolo HDL, ...


La necessità della terapia anticoagulante dopo la sostituzione chirurgica della valvola aortica con protesi biologica non è stata ben esaminata. È stato compiuto uno studio sull'associazione tra il tr ...


Non è nota la misura in cui Prasugrel ( Efient ) può correggere la alta reattività delle piastrine durante il trattamento ( HTPR ) e migliorare i risultati clinici nei pazienti so ...


Il regime ottimale antiaggregante nei pazienti elettivi sottoposti a complessi interventi coronarici percutanei ( PCI ) non è ben definito.Lo studio INSTANT ( INtegrilin plus STenting to Avoid ...


E' stato valutato l'effetto dell'antagonista selettivo dei recettori mineralcorticoidi Eplerenone ( Inspra ) sulla funzione renale, e l'interazione tra i cambiamenti della funzione renale e i successi ...


Nello studio PLATO ( PLATelet inhibition and patient Outcomes ), Ticagrelor ( Brilinta, Brilique ), quando confrontato con Clopidogrel ( Plavix ), ha ridotto il rischio a 12 mesi di morte vascolare, i ...


L’obiettivo dello studio SENIOR-PLATELET era quello di confrontare la reattività piastrinica durante trattamento con una tienopiridina in pazienti anziani ( età: maggiore o uguale a 75 anni ) rispetto ...


La maggior parte dei pazienti con insufficienza cardiaca resta asintomatica e ha una prognosi sfavorevole nonostante i trattamenti esistenti.Diminuzioni nella contrattilità miocardica e nell&rs ...


La diminuzione della funzione sistolica è centrale nella patogenesi dell’insufficienza cardiaca in milioni di pazienti in tutto il mondo, ma gli effetti avversi legati al meccanismo restr ...


I pazienti che si devono sottoporre a sostituzione della valvola aortica per stenosi aortica critica spesso mostrano livelli significativi di ipertrofia ventricolare sinistra.L'ipertrofia ventricolare ...


La recidiva è la complicanza più comune della pericardite, e colpisce dal 10 al 50% dei pazienti.Uno studio, prospettico, randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, multicen ...


La terapia statinica è associata a importanti benefici per i pazienti a rischio di malattia cardiovascolare o con malattia cardiovascolare definita.C'è un interesse globale nel comprende ...


Sulla base dello studio JUPITER, le Autorità sanitarie europee hanno approvato l’uso di Rosuvastatina ( Crestor ) per ridurre i primi eventi cardiovascolari maggiori tra i pazienti in pre ...


Nello studio ONTARGET ( Ongoing Telmisartan Alone and in Combination With Ramipril Global End Point Trial ), la doppia terapia non ha ridotto gli esiti cardiovascolari o renali rispetto a monoterapie ...


Ecallantide ( Kalbitor ) è un peptide ricombinante nella stessa classe dell'Aprotinina che inibisce la callicreina plasmatica, una componente importante della coagulazione da contatto e delle c ...


Nello studio Platelet Inhibition and Patient Outcomes ( PLATO ), un’analisi prespecificata di sottogruppo ha mostrato un’interazione significativa tra trattamento e regione geografica ( P= ...


La trombina è un mediatore chiave dell’attivazione piastrinica. Atopaxar è un antagonista reversibile di PAR-1 ( protease-activated receptor-1 ), che interferisce con gli effetti p ...


Studi precedenti hanno indicato che il pre-trattamento con statine riduce gli eventi cardiaci nei pazienti che si devono sottoporre a intervento coronarico percutaneo ( PCI ), tuttavia, la maggior par ...


Lo studio COPPS (COlchicine for the Prevention of the Post-pericardiotomy Syndrome ) ha valutato l’efficacia della Colchicina ( Colchicina Lirca ) sullo sviluppo della sindrome post pericardioto ...


Le complicanze gastrointestinali rappresentano un importante problema della terapia antitrombotica.Si ritiene che gli inibitori della pompa protonica riducano il rischio di tali complicazioni, anche s ...



2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer