Mediexplorer

CardiologiaOnline.it

Cardiologia

Studi randomizzati di stenting della biforcazione coronarica hanno mostrato risultati migliori da una strategia semplice provvisoria piuttosto che da una strategia complessa ( previsti due stent ) in ...


Gli acidi grassi trans ( TFA ) sono generati dall'industria alimentare e si trovano anche in natura in tracce nei prodotti lattiero-caseari. Per questi ultimi, sono stati rivendicati effetti benefici ...


I dati sulla sicurezza e sull’efficacia degli stent a rilascio di farmaco di nuova generazione con follow-up a lungo termine, e in particolare nei pazienti con infarto miocardico con sopraslivellament ...


Gli scaffold assorbibili sono stati progettati per superare le limitazioni dei tradizionali stent medicati a base metallica non-assorbibili. Finora, erano disponibili in commercio solo scaffold poli ...


Ci sono pochi dati provenienti da ampi studi di coorte che hanno esaminato il significato prognostico dell’apnea ostruttiva nel sonno ( OSA ) nei pazienti con malattia coronarica. Si è ipotizzato ch ...


In uno studio di confronto tra bypass coronarico ( CABG ) da solo con CABG più riparazione della valvola mitralica in pazienti con rigurgito mitralico ischemico moderato, non è stata riscontrata alcun ...


Lo studio BRUISE CONTROL ha dimostrato che una strategia con Warfarin ( Coumadin ) continuo durante l'intervento chirurgico per l’impianto di un dispositivo elettronico cardiaco era sicura e ha ridott ...


Nonostante il successo del trattamento della lesione dell'arteria responsabile mediante intervento coronarico percutaneo ( PCI ) primario con impianto di stent, in alcuni casi si verifica embolizzazio ...


I gruppi sanguigni ABO hanno dimostrato di essere associati a un aumentato rischio di tromboembolia venosa e malattia arteriosa. Tuttavia, questa associazione si basa su evidenze da studi di piccole ...


Il ruolo della stimolazione ventricolare programmata nell'identificare i pazienti con sindrome di Brugada a più alto rischio di morte improvvisa è incerto. È stata condotta una revisione sistematic ...


Mancano studi longitudinali della progressione del prolasso della valvola mitrale ( MVP ) tra individui non-selezionati nella comunità, compresi quelli con morfologie del prolasso valvolare mitralico ...


Anche se raccomandata nelle linee guida per la gestione della malattia coronarica ( CHD ), sono state espresse preoccupazioni circa l'applicabilità della riabilitazione cardiaca basata sull’esercizio ...


Precedenti studi clinici hanno suggerito che lo stent carotideo con un dispositivo per catturare e rimuovere gli emboli ( protezione embolica ) è una valida alternativa all’endoarteriectomia carotidea ...


I fattori di rischio per l'apnea ostruttiva del sonno ( OSA ) e lo sviluppo di successive complicanze cardiovascolari differiscono per sesso. Si è ipotizzato che il rapporto tra apnea ostruttiva del ...


La somministrazione concomitante di inibitori della pompa protonica ( PPI ) e della doppia terapia antiaggregante produce un aumento dei tassi di alta reattività piastrinica nei pazienti sottoposti a ...


Il prolasso della valvola mitrale può presentarsi con aritmie ventricolari e morte cardiaca improvvisa anche in assenza di perdite di compromissione emodinamica. La base strutturale dell’instabilità ...


Un alto apporto di acidi grassi polinsaturi ( PUFA ) può ridurre il rischio di malattie cardiovascolari e di mortalità. Sono necessari grandi studi prospettici con entrambi i sessi e con i PUFA circ ...


L’embolia dell'arteria coronaria è riconosciuta come importante causa non-aterosclerotica di infarto miocardico acuto. La sua prevalenza, le caratteristiche cliniche e la prognosi non sono sufficiente ...


L’introduzione di nuovi dispositivi medici nella pratica di routine solleva preoccupazioni in quanto i pazienti e i risultati possono differire da quelli in studi randomizzati. È stata aggiornata l ...


Sulla base dei primi risultati dello studio PARTNER ( Placement of Aortic Transcatheter Valves ), la sostituzione della valvola aortica transcatetere ( TAVR ) è un trattamento accettato per pazienti c ...


L’uso della chirurgia per il trattamento dell’endocardite infettiva relativamente alle indicazioni chirurgiche e al rischio operatorio per la mortalità non è stato ben definito. Lo studio ICE-PLUS ...


Gli arresti cardiaci improvvisi associati all’attività sportiva si verificano soprattutto durante la mezza età. E’ stato determinato il peso, le caratteristiche e gli esiti degli arresti cardiaci im ...


L’ipossia fetale è implicata nello sviluppo cerebrale anormale osservato in neonati con cardiopatie congenite. La nuova tecnologia di risonanza magnetica offre ora la possibilità di indagare il rapp ...


La terapia con defibrillatore cardioverter impiantabile ( ICD ) migliora la sopravvivenza nei pazienti con ridotta frazione di eiezione ventricolare sinistra ( FEVS ) dopo infarto miocardico acuto ( I ...


Alcuni studi hanno collegato i fattori di rischio cardiovascolare di mezza età e dell’età avanzata alla funzione cognitiva, ma poco si sa circa l'esposizione a fattori di rischio cardiovascolare nella ...


Lo studio PAREPET ( Prediction of ARrhythmic Events with Positron Emission Tomography ) ha cercato di verificare l'ipotesi secondo la quale quantificare la mancanza di omogeneità nella innervazione si ...


Alcuni studi hanno mostrato variazioni nell'uso di trasfusione di cellule rosse del sangue tra i pazienti con sindromi coronariche acute. Non ci sono dati definitivi per l'efficacia della trasfusion ...


Negli ultimi anni, gli warning di sicurezza hanno avvertito del rischio di gravi danni epatici farmaco-indotti, causati dai farmaci cardiovascolari. I nuovi anticoagulanti orali ( NOAC )sono ora dis ...


La terapia antitrombotica complessa, prescritta ai pazienti anziani, aumenta il rischio di sanguinamento gastrointestinale. Sono stati quantificati gli eventi gastrointestinali del tratto superiore ...


È stata determinata la relazione tra le concentrazioni sieriche del frammento N-terminale del propeptide natriuretico cerebrale ( NT-proBNP ) e la prognosi nei pazienti con cardiomiopatia ipertrofica. ...


La stratificazione del rischio dei pazienti con cardiomiopatia dilatativa non-ischemica si basa principalmente sulla frazione di eiezione ventricolare sinistra ( FEVS ). Fattori prognostici superior ...


La risonanza magnetica cardiovascolare è il gold standard per la valutazione della funzione ventricolare. Sebbene i volumi del ventricolo sinistro e la frazione d'eiezione siano forti predittori di es ...


Uno studio ha cercato di valutare l'effetto indipendente del livello di colesterolo HDL sul rischio cardiovascolare nei pazienti con cardiopatia ischemica stabile, che stavano ricevendo terapia medica ...


L’endocardite può precedere o complicare la meningite batterica, ma l'incidenza e l'impatto della endocardite nei casi di meningite batterica non sono noti.Sono state valutate l'incidenza e le caratte ...


Uno studio ha confrontato la gestione e la prognosi di sanguinamento maggiore nei pazienti trattati con Dabigatran ( Pradaxa ) o Warfarin ( Coumadin ).Sono stati revisionati gli episodi di sanguinamen ...


La gestione ottimale della stenosi aortica grave a basso gradiente ( gradiente medio minore di 40 mmHg, area della valvola aortica indicizzata minore o uguale a 0.6 cm2/m2 ) con frazione di eiezione v ...


La Cocaina è una delle principali cause della sindrome coronarica acuta, specialmente nei giovani adulti; tuttavia, le basi per la comprensione della sindrome coronarica acuta indotta da Cocaina riman ...


I giovani adulti nati pretermine hanno distinte differenze di massa, funzione e geometria del ventricolo sinistro. Gli studi sugli animali hanno indicato che i cambiamenti dei cardiomiociti sono evide ...


Una adeguata anticoagulazione dei pazienti prima, durante e dopo la procedura di ablazione è fondamentale per evitare eventi tromboembolici, che rappresentano una delle più gravi complicazioni dell’a ...


Le linee guida dell'American Heart Association ( AHA ) per la prevenzione della endocardite infettiva nel 2007 hanno ridotto i gruppi di pazienti con cardiopatie congenite per i quali è indicata la pr ...


Gli infarti cerebrali silenti e l’iperintensità della sostanza bianca sono lesioni cerebrovascolari subcliniche associate a ictus incidente e declino cognitivo. La frazione di eiezione ventricolare si ...


Nei pazienti con insufficienza cardiaca e frazione d'eiezione preservata ( HFpEF ), la fibrillazione atriale può precedere, essere contemporanea, o svilupparsi dopo la diagnosi di HFpEF. Obiettivo di ...


Uno studio ha valutato l'incidenza di complicanze neurologiche nei pazienti con endocardite infettiva, i fattori di rischio per il loro sviluppo, la loro influenza sull’esito clinico e l'impatto della ...


È stata proposta la misurazione della troponina cardiaca di routine dopo intervento chirurgico non-cardiaco per identificare i pazienti a rischio di lesione miocardica postoperatoria e di morte. L’obi ...


La rimozione dei trombi mediante trombectomia manuale migliora il flusso coronarico e la perfusione miocardica dopo intervento coronarico percutaneo ( PCI ) nell’infarto miocardico con sopraslivellame ...


La storia naturale della miopericardite / perimiocardite è poco conosciuta e dati recentemente pubblicati hanno presentato dati contrastanti sugli esiti. Uno studio di coorte, prospettico, multicentri ...


Il trattamento non-monitorato a dosi fisse con Dabigatran etexilato ( Pradaxa ) è efficace e ha un profilo di sicurezza favorevole nella prevenzione dell'ictus nei pazienti con fibrillazione atriale, ...


Lo spettro patologico delle malattie degenerative della valvola mitrale, che provocano rigurgito mitralico è ampio, e vi sono informazioni limitate sugli esiti tardivi di riparazione della valvola mit ...


La cardiomiopatia ipertrofica è preminentemente associata a rischio di morte improvvisa e a progressione della malattia, soprattutto nei pazienti giovani. Non è chiaro se i pazienti di età più avanzat ...


Lo studio STICH ( Surgical Treatment for Ischemic Heart Failure ) non ha dimostrato nessun beneficio complessivo quando la ricostruzione chirurgica ventricolare è stata aggiunta al bypass aorto-corona ...