Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
XagenaNewsletter

Ticagrelor nei pazienti con malattia coronarica stabile e diabete mellito


I pazienti con malattia coronarica stabile e diabete mellito che non hanno avuto un infarto del miocardio o un ictus sono ad alto rischio di eventi cardiovascolari.
Non è chiaro se l'aggiunta di Ticagrelor [ Brilique ] all'Aspirina [ Acido Acetilsalicilico ] migliori gli esiti in questa popolazione.

In uno studio randomizzato, in doppio cieco, sono stati assegnati pazienti di età pari o superiore a 50 anni con malattia coronarica stabile e diabete mellito di tipo 2 a ricevere Ticagrelor più Aspirina o placebo più Aspirina.
I pazienti con precedente infarto miocardico o ictus sono stati esclusi.

L'endpoint primario di efficacia era un composito di morte cardiovascolare, infarto del miocardio o ictus.
L'endpoint primario di sicurezza era il sanguinamento maggiore definito dai criteri TIMI ( Thrombolysis in Myocardial Infarction ).

In totale 19.220 pazienti sono stati sottoposti a randomizzazione. Il follow-up mediano è stato di 39.9 mesi.

L'interruzione del trattamento permanente è stata più frequente con Ticagrelor rispetto al placebo ( 34.5% vs 25.4% ).

L'incidenza di eventi cardiovascolari ischemici ( esito primario di efficacia ) è stata inferiore nel gruppo Ticagrelor rispetto al gruppo placebo ( 7.7% vs 8.5%; hazard ratio, HR 0.90; P=0.04 ), mentre l'incidenza di sanguinamento maggiore TIMI è stata più elevata ( 2.2% vs 1.0%; HR 2.32; P minore di 0.001 ), così come l'incidenza di emorragia intracranica ( 0.7% vs 0.5%; HR 1.71; P=0.005 ).

Non ci sono state differenze significative nell'incidenza di sanguinamento fatale ( 0.2% vs 0.1%; HR 1.90; P=0.11 ).

L'incidenza di un esito composito esplorativo di danno irreversibile ( morte per qualsiasi causa, infarto miocardico, ictus, sanguinamento fatale o emorragia intracranica ) è stata simile nel gruppo Ticagrelor e nel gruppo placebo ( 10.1% vs 10.8%; HR 0.93 ).

Nei pazienti con malattia coronarica stabile e diabete mellito senza una storia di infarto miocardico o ictus, coloro che hanno ricevuto Ticagrelor più Aspirina hanno presentato una minore incidenza di eventi ischemici cardiovascolari ma un'incidenza maggiore di sanguinamento maggiore rispetto a quelli che hanno ricevuto placebo più Aspirina. ( Xagena2019 )

Steg GP et al, N Engl J Med 2019; 381: 1309-1320

Cardio2019 Endo2019 Farma2019


Indietro