52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Associazione Silvia Procopio

Terapia antitrombotica complessa nei pazienti anziani e rischio di sanguinamento gastrointestinale, trasfusioni e ricovero


La terapia antitrombotica complessa, prescritta ai pazienti anziani, aumenta il rischio di sanguinamento gastrointestinale.
Sono stati quantificati gli eventi gastrointestinali del tratto superiore ( UGIE ) e inferiore ( LGIE ), le trasfusioni e i ricoveri in una coorte nazionale di veterani statunitensi anziani a cui era stata prescritta la terapia antitrombotica complessa.

I veterani a partire da 60 anni di età con prescrizione di anticoagulante-antiaggregante, Aspirina-antiaggregante, Aspirina-anticoagulante, oppure triplice terapia ( cioè TRIP, anticoagulante-antiaggregante-Aspirina ) sono stati identificati da un database nazionale ( periodo 2002-2008 ).

Tra 78.133 veterani ( 98.6% bianchi, età media 72.3 anni ), al 64% era stato prescritto Aspirina-antiaggregante ed anticoagulante-antiaggregante e al 6% era stata prescritta la triplice terapia.

L'incidenza di eventi gastrointestinali del tratto superiore è stata di 20.1/1000 anni-paziente e l'incidenza di eventi gastrointestinali del tratto inferiore è stata di 70.1/1000 anni-paziente.

Aspirina-anticoagulante e triplice terapia sono stati associate con la più alta incidenza di trasfusione e di ospedalizzazione.

Un aumento dal 40% al 60% del rischio di eventi gastrointestinali del tratto superiore è stato osservato con tutte le strategie.

Gli eventi gastrointestinali del tratto superiore sono stati del 30% superiori con anticoagulante-antiaggregante, e le trasfusioni sono aumentate con Aspirina-anticoagulante ( hazard ratio, HR=6.1 ) e triplice terapia ( HR=5.0 ).

Un aumento del rischio di ospedalizzazione è stato notato con tutte le strategie.

Il numero necessario da trattare per provocare un danno ( NNH ) per gli eventi gastrointestinali del tratto superiore o inferiore è variato da 52 a 65 e da 15 a 23, rispettivamente.
L’NNH per il ricovero ospedaliero è stato di 39 ( anticoagulante-antiaggregante ), 34 ( Aspirina-anticoagulante ), 67 ( Aspirina-antiaggregante ) e 45 ( triplice terapia ).

In conclusione, tra i pazienti anziani, eventi gastrointestinali del tratto inferiore e superiore, correlati alla terapia antitrombotica, sono rischi clinicamente rilevanti con conseguente aumento dei ricoveri e delle trasfusioni. ( Xagena2013 )

Abraham NS et al, Circulation 2013; 128: 1869-1877

Cardio2013 Gastro2013 Farma2013


Indietro