52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
Associazione Silvia Procopio

Sindrome coronarica acuta: rischio di eventi avversi entro 3 mesi dalla sospensione della terapia con Clopidogrel


I pazienti che ricevono il farmaco antiaggregante piastrinico Clopidogrel ( Plavix ) dopo una sindrome coronarica acuta appaiono essere a più alto rischio di infarto miocardico o di morte nei primi 90 giorni dopo aver interrotto il trattamento con Clopidogrel.

Studi randomizzati hanno stabilito l’efficacia della terapia con Clopidogrel dopo ospedalizzazione per una sindrome coronarica acuta nei pazienti sottoposti ad intervento coronarico percutaneo ( PCI ) oppure a terapia medica.
Le attuali lineeguida raccomandano la terapia con Clopidogrel per 1 anno per i pazienti sottoposti a terapia medica o ad impianto di stent di metallo nudo.

Ricercatori del Denver VA Medical Center negli Stati Uniti, hanno valutato l’incidenza di morte o di infarto miocardico acuto dopo sospensione della terapia con Clopidogrel in un gruppo di 3137 pazienti affetti da sindrome coronarica acuta, dimessi da 127 ospedali dei Veterans Affairs.

Il periodo osservazionale medio dopo interruzione del trattamento con Clopidogrel è stato di 196 giorni per i pazienti sottoposti a terapia medica ( n=1568 ) e 203 giorni per i pazienti sottoposti ad intervento coronarico percutaneo ( n=1569 ).

Tra i pazienti sottoposti a terapia medica la durata media del trattamento con Clopidogrel è stata di 302 giorni .
La mortalità per tutte le cause ( n=155 ) o di infarto miocardico ( n=113 ) si è presentata nel 17.1% ( n=268 ) dei pazienti, con il 60,8% degli eventi ( n=163 ) che si sono manifestati nel periodo 0-90 giorni dopo interruzione del trattamento con Clopidogrel; il 21.3% ( n=57 ) nel periodo 91-180 giorni, e 9.7% ( n=26 ) nel periodo 181-270 giorni dopo aver interrotto il trattamento con Clopidogrel.
Un’ulteriore analisi ha indicato che l’intervallo tra 0 e 90 giorni era associato ad un rischio quasi raddoppiato di eventi avversi dopo sospensione del trattamento con Clopidogrel, rispetto all’intervallo 91-180 giorni.

Tra i pazienti sottoposti ad intervento PCI, la durata media del trattamento con Clopidogrel è stata di 278 giorni. La mortalità per qualsiasi causa ( n=68 ) o infarto miocardico acuto ( n=56 ) si è presentata nel 7.9% dei pazienti, con il 58.9% ( n=73 ) degli eventi che si sono manifestati durante il periodo 0-90 giorni; il 23.4% ( n=29 ) durante il periodo 91-180 giorni, ed il 6.5% ( n=8 ) nel periodo 181-270 giorni.
Dopo aggiustamento per la durata totale del trattamento con Clopidogrel, susseguente la dimissione ospedaliera, l’intervallo 0-90 giorni dopo la sospensione è risultato associato ad un aumentato rischio dell’82% degli eventi avversi, rispetto all’intervallo 91-180 giorni.

Anche se l’incidenza assoluta di eventi era bassa, l’aumento relativo degli eventi avversi nel primo periodo dopo sospensione del trattamento con Clopidogrel è stato 2 volte maggiore, rispetto agli altri periodi. ( Xagena2008 )

Fonte: Journal of American Medical Association, 2008


Farma2008 Cardio2008


Indietro