Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Associazione Silvia Procopio

Malattia coronarica: stent ultrasottile a rilascio di farmaco di nuova generazione versus stent medicati più vecchi, più spessi, di seconda generazione


I moderni stent a rilascio di farmaco ( DES ) di seconda generazione hanno una efficacia e una sicurezza superiori rispetto agli stent di prima generazione nei pazienti sottoposti a intervento coronarico percutaneo, in parte correlato alla loro struttura più sottile.

Non è noto se gli stent a eluizione di farmaco ultrasottili di nuova generazione migliorino ulteriormente gli esiti clinici rispetto agli stent a rilascio di farmaco più vecchi di seconda generazione più spessi.

Sono stati esaminati studi clinici randomizzati che hanno confrontato gli stent medicati ultrasottili di nuova generazione ( spessore della struttura inferiore a 70 microm ) rispetto agli stent medicati di seconda generazione con struttura più spessa.

L'esito primario era il fallimento della lesione target ( composito di morte cardiovascolare, infarto del miocardio del vaso target o rivascolarizzazione della lesione ischemica target ) valutato dopo follow-up di 1 anno.

Sono stati identificati 10 studi che hanno assegnato in modo casuale 11.658 pazienti e valutato 3 stent ultrasottili di nuova generazione: Orsiro ( 60 microm ), MiStent ( 64 microm ) e BioMime ( 65 microm ).

Rispetto agli stent medicati di seconda generazione con struttura più spessa, gli stent medicati ultrasottili di nuova generazione sono stati associati a una riduzione del 16% del fallimento della lesione bersaglio ( rischio relativo, RR=0.84 ) guidata da meno infarti miocardici ( RR=0.80 ).

Gli stent medicati ultrasottili sono stati anche associati a tassi qualitativamente più bassi di qualsiasi trombosi da stent ( RR=0.72 ).

Test per effetti di sottogruppo basati sul tipo di stent medicato ultrasottile ( P=0.58 ) e sul tipo di stent medicato comparatore ( P=0.98 ) non sono risultati significativi, suggerendo esiti coerenti tra i 3 stent medicati ultrasottili e i diversi stent medicati comparatori.

In conclusione, nei pazienti sottoposti a intervento coronarico percutaneo ( PCI ), gli stent a rilascio di farmaco ultrasottili di nuova generazione hanno migliorato ulteriormente gli esiti clinici a 1 anno rispetto agli attuali stent medicati di seconda generazione più spessi. ( Xagena2018 )

Bangalore S et al, Circulation 2018; 138: 2216-2226

Cardio2018



Indietro