Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Associazione Silvia Procopio

Effetti del bypass aorto-coronarico off-pump e on-pump a 1 anno


In precedenza, non erano emerse differenze significative a 30 giorni nel tasso di esito primario composito di decesso, infarto del miocardio, ictus o nuova insufficienza renale che richiede dialisi tra pazienti sottoposti a bypass aorto-coronarico effettuato con tecnica a cuore battente ( off-pump ) e quelli sottoposti a bypass cardiopolmonare ( on-pump ).

Sono stati riportati i risultati relativi a qualità di vita e funzione cognitiva e quelli sugli esiti clinici a 1 anno.

Sono stati arruolati 4.752 pazienti con coronaropatia che dovevano essere sottoposti a bypass aorto-coronarico e che sono stati assegnati in maniera casuale a procedura off-pump o on-pump.

I pazienti sono stati arruolati in 79 Centri in 19 Paesi.

Sono state valutate qualità della vita e funzione cognitiva alla dimissione, a 30 giorni e a 1 anno e gli esiti clinici a 1 anno.

A 1 anno, non sono state osservate differenze significative nel tasso di esito composito primario tra intervento di bypass off-pump e di bypass on-pump ( 12.1% e 13.3%, rispettivamente; hazard ratio con bypass off-pump, 0.91; P=0.24 ).

Il tasso di esito primario è risultato simile nei dueuppi anche nel periodo tra 31 giorni e 1 anno HR=0.79; P=0.19 ).

Il tasso di ripetizione della procedura di rivascolarizzazione coronarica a 1 anno è stato pari all’1.4% nel gruppo off-pump e allo 0.8% in quello on-pump ( HR=1.66; P=0.07 ).

Non sono emerse differenze significative tra i due gruppi a 1 anno nelle misure di qualità di vita o funzione neurocognitiva.

A 1 anno dopo l’intervento di bypass aorto-coronarico, non sono emerse differenze significative tra bypass aorto-coronarico off-pump e on-pump per quanto riguarda l’esito composito primario, il tasso di ripetizione della rivascolarizzazione coronarica, la qualità di vita o la funzione neurocognitiva. ( Xagena2013 )

Lamy A et al, N Engl J Med 2013; 368: 1179-1188

Cardio2013 Chiru2013



Indietro