Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
Associazione Silvia Procopio

Prasugrel più Aspirina per oltre 12 mesi è associato a migliori esiti dopo impianto di stent coronarico Taxus Liberté a rilascio di Paclitaxel


Lo studio TAXUS Liberté Post Approval ( TL-PAS ) ha fornito pazienti trattati con lo stent TAXUS Liberté a eluizione di Paclitaxel e con Prasugrel ( Efient, Effient ) allo studio DAPT ( Dual Antiplatelet Therapy ) che ha confrontato la terapia di 12 e 30 mesi con tienopiridina più Aspirina dopo stent a rilascio di farmaco.

Sono stati valutati gli esiti di 2.191 pazienti dello studio TL-PAS arruolati in DAPT.

L’endpoint co-primario composito di DAPT ( morte, infarto miocardico, o ictus ) è risultato più basso a 30 mesi rispetto a 12 mesi di trattamento con Prasugrel ( 3.7% vs 8.8%; hazard ratio, HR=0.407; P minore di 0.001 ).

I tassi di mortalità e di ictus sono risultati simili tra i due gruppi, ma l’infarto miocardico era significativamente ridotto con il trattamento prolungato con Prasugrel ( 1.9% vs 7.1%; HR=0.255; P minore di 0.001 ).

Anche l’endpoint co-primario di DAPT, trombosi dello stent, era inferiore con la terapia più prolungata ( 0.2% vs 2.9%; HR=0.063; P minore di 0.001 ).
L’infarto miocardico correlato alla trombosi dello stent ( 0% vs 2.6%; P minore di 0.001 ) e verificatisi spontaneamente ( 1.9% vs 4.5%; HR=0.407; P=0.007 ) si sono entrambi ridotti con Prasugrel per un tempo più prolungato.
I tassi di infarto miocardico sono aumentati entro 90 giorni dalla cessazione del Prasugrel sia dopo il trattamento di 12 sia di 30 mesi.

I sanguinamenti GUSTO ( Composite Global Utilization of Streptokinase and Tissue Plasminogen Activator for Occluded Coronary Arteries ) moderati o gravi sono lievemente aumentati ( 2.4% vs 1.7%; HR=1.438; P=0.234 ), ma i sanguinamenti gravi non sono stati più frequenti ( 0.3% vs 0.5%; HR=0.549; P=0.471 ) nel gruppo di trattamento più prolungato.

In conclusione, Prasugrel e Aspirina, somministrati continuamente per 30 mesi, hanno ridotto gli eventi ischemici per il sottogruppo di pazienti con stent TAXUS Liberté a rilascio di Paclitaxel, provenienti dallo studio DAPT, attraverso riduzioni dell’incidenza di infarto miocardico e di trombosi dello stent.
L’interruzione di Prasugrel è stata seguita da un aumento del tasso di infarto miocardico dopo la terapia sia di 12 sia di 30 mesi.
La durata ottimale della doppia terapia antiaggregante con Prasugrel dopo stent TAXUS Liberté a eluizione di Paclitaxel rimane non ben definita, ma sembra essere superiore a 30 mesi. ( Xagena2015 )

Garratt KN et al, Circulation 2015;131:62-73

Cardio2015 Neuro2015 Farma2015


Indietro