Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Associazione Silvia Procopio

Endocardite in adulti con meningite batterica


L’endocardite può precedere o complicare la meningite batterica, ma l'incidenza e l'impatto della endocardite nei casi di meningite batterica non sono noti.

Sono state valutate l'incidenza e le caratteristiche cliniche dei pazienti con meningite ed endocardite in uno studio di coorte di adulti con meningite batterica acquisita in comunità nei Paesi Bassi nel periodo 2006-2012.

La endocardite è stata identificata in 24 dei 1.025 episodi ( 2% ) di meningite batterica.
Le colture hanno identificato Streptococcus pneumoniae in 13 pazienti, Staphylococcus aureus in 8 pazienti e Streptococcus agalactiae, Streptococcus pyogenes e Streptococcus salivarius ciascuno in 1 paziente.

Gli indizi che hanno portato alla diagnosi di endocardite erano soffi cardiaci, febbre persistente o ricorrente, una storia di malattia della valvola cardiaca e Staphylococcus aureus come agente patogeno della meningite batterica.

Il trattamento consisteva di una terapia antibiotica prolungata in tutti i pazienti e sostituzione chirurgica della valvola in 10 pazienti ( 42% ).

Due pazienti sono stati trattati con anticoagulanti orali, ed entrambi hanno sviluppato emorragia intracerebrale pericolosa per la vita.

Si sono verificate frequentemente complicanze sistemiche ( 70% ) e neurologiche ( 54% ), portando a una elevata percentuale di pazienti con esito sfavorevole ( 63% ).

Sette pazienti su 24 ( 29% ) con la meningite ed endocardite sono deceduti.

In conclusione, l’endocardite è una rara condizione coesistente in caso di meningite batterica, ed è associata a un alto tasso di esiti sfavorevoli. ( Xagena2013 )

Lucas MJ et al, Circulation 2013; 127: 2056-2062

Cardio2013 Inf2013



Indietro