CardioPreventariab.it
Associazione Silvia Procopio
ACC Meeting
American Heart Association

Le linee guida dell'American Heart Association ( AHA ) per la prevenzione della endocardite infettiva nel 2007 hanno ridotto i gruppi di pazienti con cardiopatie congenite per i quali è indicata la pr ...


Gli infarti cerebrali silenti e l’iperintensità della sostanza bianca sono lesioni cerebrovascolari subcliniche associate a ictus incidente e declino cognitivo. La frazione di eiezione ventricolare si ...


Nei pazienti con insufficienza cardiaca e frazione d'eiezione preservata ( HFpEF ), la fibrillazione atriale può precedere, essere contemporanea, o svilupparsi dopo la diagnosi di HFpEF. Obiettivo di ...


Uno studio ha valutato l'incidenza di complicanze neurologiche nei pazienti con endocardite infettiva, i fattori di rischio per il loro sviluppo, la loro influenza sull’esito clinico e l'impatto della ...


È stata proposta la misurazione della troponina cardiaca di routine dopo intervento chirurgico non-cardiaco per identificare i pazienti a rischio di lesione miocardica postoperatoria e di morte. L’obi ...


La rimozione dei trombi mediante trombectomia manuale migliora il flusso coronarico e la perfusione miocardica dopo intervento coronarico percutaneo ( PCI ) nell’infarto miocardico con sopraslivellame ...


La storia naturale della miopericardite / perimiocardite è poco conosciuta e dati recentemente pubblicati hanno presentato dati contrastanti sugli esiti. Uno studio di coorte, prospettico, multicentri ...


Il trattamento non-monitorato a dosi fisse con Dabigatran etexilato ( Pradaxa ) è efficace e ha un profilo di sicurezza favorevole nella prevenzione dell'ictus nei pazienti con fibrillazione atriale, ...


Lo spettro patologico delle malattie degenerative della valvola mitrale, che provocano rigurgito mitralico è ampio, e vi sono informazioni limitate sugli esiti tardivi di riparazione della valvola mit ...


La cardiomiopatia ipertrofica è preminentemente associata a rischio di morte improvvisa e a progressione della malattia, soprattutto nei pazienti giovani. Non è chiaro se i pazienti di età più avanzat ...


Lo studio STICH ( Surgical Treatment for Ischemic Heart Failure ) non ha dimostrato nessun beneficio complessivo quando la ricostruzione chirurgica ventricolare è stata aggiunta al bypass aorto-corona ...


Un elevato consumo di Acidi grassi polinsaturi Omega-3 a lunga catena, e in particolare dell'Acido Docosaesaenoico ( DHA ), si ritiene riduca il rischio di malattia cardiovascolare. Tuttavia, mentre i ...


Uno studio ha confrontato l'uso di farmaci di prevenzione secondaria dopo intervento chirurgico di bypass coronarico ( CABG ) e intervento coronarico percutaneo ( PCI ). In studi precedenti l’uso di f ...


La cardiomiopatia ipertrofica è preminentemente associata a rischio di morte improvvisa e progressione della malattia, soprattutto nei pazienti giovani. Non è certo se i pazienti di età più avanzata c ...


In precedenza, non erano emerse differenze significative a 30 giorni nel tasso di esito primario composito di decesso, infarto del miocardio, ictus o nuova insufficienza renale che richiede dialisi tr ...